50.000 visitatori a TUTTINFIERA

In due giorni TUTTINFIERA ha richiamato alla Fiera di Padova 50.000 visitatori di tutte le età e non solo dal Veneto, attratti da suggestioni e prodotti per il tempo libero, gli hobby e le passioni proposti in otto padiglioni più le aree esterne accanto al nuovo viale alberato del primo storico quartiere fieristico italiano, da 600 tra aziende, collezionisti e privati.

Tra le chicche di domenica 5 novembre ci sono stati: il raid che tra Abano Terme e la Fiera di Padova ha coinvolto un centinaio tra automobili, moto a 2 e 3 ruote e altri mezzi rigorosamente americani; il raduno di circa 200 Cosplayers, gli appassionati (non solo adolescenti) che indossano i colorati costumi dei loro beniamini dei fumetti, dei cartoons, dei film e dei videogiochi provenienti da tutto il Veneto e dalla Lombardia; lo stage di Bon Ton tenuto nel padiglione di American Dream da Betty Rose; il Pik Up Contest con premiazione della migliore tra le 15 iscritte; la premiazione delle 25 moto customizzate più belle della Fiera, che andranno alla finale dell’Italian Motorcycle Championship Custom Bike Show (Lignano Sabbiadoro 10-13 maggio 2018); 10 talk organizzati per il pubblico dagli hacker veneti organizzatori dell’evento Hack The Wire; i concerti rock, dei mini musical e gli spettacoli di Burlesque. E inoltre i balli, il fitness più innovativo e gli sport che i visitatori in due giorni hanno potuto provare, assieme ai bambini che hanno anche avuto modo di giocare e divertirsi nelle tante aree a loro dedicate, tra cui quella in cui hanno colorato un’automobile e imparato in bici l’educazione stradale con i vigili urbani del Comune di Padova. Grande interesse l’hanno suscitato le tre novità 2017 di TUTTINFIERA: Passione Sport, American Dream e il mondo hacker. E inoltre elettronica, dischi e fumetti, il grande mercatino del Vintage, l’area shopping, il modellismo.

Due le mostre organizzate dal CONI Veneto: quella delle artiste venete che hanno interpretato gli sport al femminile e quella delle 15 maglie indossate da altrettanti Azzurri padovani, campioni a livello internazionale e nazionale.